La Lanterna del Popolo

"La Lanterna del Popolo" - Mensile di Attualità, Cronaca, Cultura, Informazione e OpinioneBenvenuti nel Sito Ufficiale de "La Lanterna del Popolo" - Carovigno (BR) - ITALIA

 

 

 

 

Come una "Vedova Nera" la Segretaria

Antonella Barletta si conferma "Ammazza-Sindaci"

La statistica è schiacciante: la Segretaria lascia di sè una scia di Sindaci dimissionari e sfiduciati

 

© - La Lanterna del Popolo (2021)

di Domenico Basile

La Vedova Nera (o Latrodectus Mactans) è uno dei ragni più pericolosi e velenosi presenti sul nostro pianeta principalmente nel Nord America.

Il suo nome deriva dal latrino Mactans che significa uccidere, sacrificare, in relazione al fatto che, spesso, una volta terminato l’accoppiamento, la femmina uccide e divora il maschio.

“La Vedova Nera” è però anche un famoso film del 1987 nel quale la protagonista Chatarine, interpretata magistralmente dall’attrice Theresa Russell è una misteriosa killer seriale che uccide mariti ricchi per appropriarsi della loro eredità.

Anche Carovigno, in un certo qual modo, ha la sua “Vedova Nera”: si tratta della Segretaria Generale dell’ente comunale, Dott.ssa Antonella Barletta.

Certamente, non sarà pericolosa, né tanto meno velenosa, come il famigerato ragno, non si accoppia con le sue "vittime predestinate" se non professionalmente, e soprattutto non è avidamente assassina come la protagonista del film, eppure nel corso degli anni, proprio come una Vedova Nera, ha acquisito e via via confermato nel tempo l'imbarazzante nomea di “Ammazza-Sindaci”.

Infatti, statistiche alla mano, di Sindaci ne ha “seppelliti” molti (politicamente parlando) e la lista continua ad allungarsi a dismisura.

Infatti, da riscontri effettuati, la sua prima esperienza pugliese come Segretaria Generale di un ente comunale, la vede nominata il 4 Giugno 2001 presso il Comune di San Pietro Vernotico con il Sindaco Nicola Dione, purtroppo per lui, prematuramente sfiduciato il 21 Giugno 2002.

Potrebbe apparire un caso isolato, ma non è così.

Ad ogni modo viene riconfermata Segretaria Generale del Comune di San Pietro Vernotico il 26 Maggio 2003 con il Sindaco Giuseppe Romano, ma purtroppo, anche per lui l’esperienza amministrativa si interrompe anzitempo sfiduciato dalla sua maggioranza il 3 Febbraio 2005.

Il 4 Aprile 2005 la Dott.ssa Antonella Barletta viene nuovamente confermata Segretaria Generale dal Sindaco Gianpietro Rollo fino al 29 Marzo 2010, concludendo per la prima volta un intero mandato amministrativo senza scossoni.

Il 13 Aprile 2010 sempre a San Pietro Vernotico è riconfermata nel suo ruolo dal Sindaco Pasquale Rizzo, ma non conclude la sua esperienza perché accetta la proposta dell’ex Sindaco Mimmo Mele che la vuole fortemente al suo fianco (forse perché suo concittadino ostunese? N.d.R.) per affiancarlo in questa nuova avventura politica.

Il 16 Settembre 2013 viene nominata Segretaria Generale del Comune di Carovigno con il Sindaco Mimmo Mele, ma i fantasmi del passato ritornano e lo stesso viene sfiduciato il 24 Febbraio 2015 dopo una burrascosa esperienza amministrativa.

Notoriamente non gradita dallo schieramento del centrodestra carovignese (tutti ricorderanno le sue lacrime per la fine dell’amministrazione Mele) veniva data per “bollita”, ma grazie alla risolutezza del nuovo primo cittadino (o forse sarebbe più opportuno parlare di ostinata cocciutaggine), è stata ancora una volta riconfermata nel suo ruolo.

Quindi dal 31 Maggio 2015 è ancora Segretaria Generale dell’ente con il Sindaco Carmine Brandi, ma guarda caso, anche la sua amministrazione crolla miseramente sfiduciato dalla sua stessa maggioranza il 31 Gennaio 2018.

Un destino funesto che prosegue ancora con l’elezione del Sindaco Massimo Lanzilotti che il 10 Giugno 2018 riconferma ancora Antonella Barletta nel suo ruolo di Segretaria Generale (quale miglior dispetto poteva fare ai rivali del centrodestra?).

Ad un certo punto qualcuno ha perfino iniziato a pensare scaramanticamente che la Dott.ssa Antonella Barletta fosse una iettatrice, cioè una inconsapevole portatrice di sfortuna, ma a quanto pare il Sindaco Massimo Lanzilotti non doveva essere particolarmente superstizioso.

Ed invece, puntualmente, la storia si ripetuta, ed il Sindaco Massimo Lanzilotti è stato sfiduciato a furor di popolo il 30 Dicembre 2020.

… ma la Segretaria Generale Antonella Barletta è ancora lì, pronta a sfidare il prossimo Sindaco … e chissà forse a fargli le scarpe!

Certo, 3 amministrazioni comunali fallite anzitempo in 7 anni, non era mai accaduto nella storia locale.

Addirittura stupefacente se si pensa che Carovigno era reduce da 20 anni di amministrazioni di centrodestra fra cui uno storico doppio mandato (i 10 anni dell’ex Sindaco Vittorio Zizza).

Ormai è dal 2013 che la stabilita è venuta meno, e l’ingovernabilità è ormai la nuova regola.

Sarà un caso? E' difficile poter dare una risposta, intanto i Sindaci cadono, ma lei sopravvive sempre!